9 Marzo 2022

Andreotti, Pasolini e il “processo” alla Dc del 1975

Dall’Archivio Giulio Andreotti una testimonianza su Pier Paolo Pasolini, protagonista e interprete di una grande stagione di trasformazione della società italiana negli anni ’60 e ’70, in occasione del centenario della nascita.

In un articolo del 1993 sulla rivista «Lettere romane» e in un’intervista del 1995 per il volume di F. Contessa e G. Mattei, Cinema e fede, Giulio Andreotti ripercorre la polemica politica e il confronto avuto con Pasolini sulle pagine del «Corriere della sera» nel Febbraio 1975 e, rivedendo le sue posizioni, riconosce la necessità “di accettare un discorso culturale che avrebbe giovato anche alla politica”.

1993 Lettere romane

1995 Il cinema e la fede

News Correlate

Patrimonio, Storia e culture del Novecento

Il Traguardo. Il periodico di propaganda della Dc ora in digitale

Il periodico di propaganda della Dc ora in digitale

<strong>Il Traguardo.</strong> Il periodico di propaganda della Dc ora in digitale
<strong>“Europa” e “Cooperazione Internazionale”</strong>: le nuove pratiche inventariate dell’Archivio Giulio Andreotti
Patrimonio, Storia e culture del Novecento

“Europa” e “Cooperazione Internazionale”: le nuove pratiche inventariate dell’Archivio Giulio Andreotti

È terminato il lavoro di ordinamento

Patrimonio, Sturzo e popolarismo

“La Mafia” di Luigi Sturzo nell’edizione radiofonica del 1978

«La mafia dalla Sicilia risalirà l’intera penisola per forse portarsi anche al di là delle Alpi».

“La Mafia” di Luigi Sturzo nell’edizione radiofonica del 1978