28 Febbraio 2022

1991: il riconoscimento dell’Ucraina da parte dello Stato italiano

Era il 1991 quando l’Italia, all’indomani della caduta dell’Unione Sovietica, riconosceva l’Ucraina come Stato indipendente e sovrano.
Dalle carte dell’archivio Giulio Andreotti una testimonianza su quell’importante processo storico che se da una parte stabiliva il riconoscimento della soggettività internazionale del paese dell’ex Unione Sovietica allo stesso tempo auspicava prospettive di rafforzamento della pace in Europa e nel mondo.

I documenti allegati fanno parte della pratica “URSS” dell’Archivio Giulio Andreotti costituita da 258 fascicoli che coprono un arco temporale che va dal 1945 al 2009.

News Correlate

Patrimonio, Storia e culture del Novecento

Il Traguardo. Il periodico di propaganda della Dc ora in digitale

Il periodico di propaganda della Dc ora in digitale

<strong>Il Traguardo.</strong> Il periodico di propaganda della Dc ora in digitale
<strong>“Europa” e “Cooperazione Internazionale”</strong>: le nuove pratiche inventariate dell’Archivio Giulio Andreotti
Patrimonio, Storia e culture del Novecento

“Europa” e “Cooperazione Internazionale”: le nuove pratiche inventariate dell’Archivio Giulio Andreotti

È terminato il lavoro di ordinamento

Patrimonio, Sturzo e popolarismo

“La Mafia” di Luigi Sturzo nell’edizione radiofonica del 1978

«La mafia dalla Sicilia risalirà l’intera penisola per forse portarsi anche al di là delle Alpi».

“La Mafia” di Luigi Sturzo nell’edizione radiofonica del 1978