23 Marzo 2021

La politica europea e internazionale nelle carte dell’Archivio Giulio Andreotti

Sono oltre 200 i faldoni della serie” Europa” e “Paesi Europei” dell’Archivio Giulio Andreotti pronti per essere riordinati ed inventariati grazie alla convenzione stipulata dall’Istituto Luigi Sturzo con l’ICAR- Istituto Centrale per gli Archivi.

Un nuovo e importante intervento archivistico su un consistente nucleo di carte che permetterà di ricostruire gli orientamenti e le scelte di politica estera portate avanti dal nostro Paese e ampiamente documentate dalle testimonianze connesse ai numerosi incarichi ricoperti da Giulio Andreotti durante la sua lunga carriera politica.

L’Archivio Giulio Andreotti continua ad essere una fonte inesauribile per la comprensione della storia politica dell’Italia dal dopoguerra; l’avvio di questo ulteriore progetto offrirà nuovi spunti di riflessione sule tematiche più rilevanti di politica estera.

News Correlate

Patrimonio, Storia e culture del Novecento

Il Traguardo. Il periodico di propaganda della Dc ora in digitale

Il periodico di propaganda della Dc ora in digitale

<strong>Il Traguardo.</strong> Il periodico di propaganda della Dc ora in digitale
<strong>“Europa” e “Cooperazione Internazionale”</strong>: le nuove pratiche inventariate dell’Archivio Giulio Andreotti
Patrimonio, Storia e culture del Novecento

“Europa” e “Cooperazione Internazionale”: le nuove pratiche inventariate dell’Archivio Giulio Andreotti

È terminato il lavoro di ordinamento

Patrimonio, Sturzo e popolarismo

“La Mafia” di Luigi Sturzo nell’edizione radiofonica del 1978

«La mafia dalla Sicilia risalirà l’intera penisola per forse portarsi anche al di là delle Alpi».

“La Mafia” di Luigi Sturzo nell’edizione radiofonica del 1978