17 Dicembre 2019

Archivio personale Emilio Colombo. Firmata la convenzione

Il 9 dicembre 2019, gli Archivi Storici dell’Unione Europea, rappresentati dal Direttore Dott. Dieter Schlenker, e l’Istituto Luigi Sturzo, rappresentato dal Presidente Prof. Nicola Antonetti,  hanno firmato a Roma una Convenzione per l’inventariazione e la digitalizzazione dell’Archivio personale di Emilio Colombo.

In questa occasione, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, nella sede dell’Istituto Luigi Sturzo è stato tenuto un seminario su ‘Emilio Colombo. Protagonista della storia italiana ed europea del Novecento’. Sono intervenuti Nicola Antonetti (presidente dell’Istituto Luigi Sturzo), Giampaolo D’Andrea (professore Università della Basilicata), Francesco Malgeri (professore emerito di Storia contemporanea dell’Università La Sapienza di Roma), Antonio Varsori (professore dell’Università degli Studi di Padova), Fabrizio Luciolli (presidente dell’Atlantic Treaty Association), Dieter Schlenker (direttore degli Archivi Storici Unione Europea), e Concetta Argiolas (responsabile dell’Archivio Storico dell’Istituto Luigi Sturzo).

Le carte di Emilio Colombo documentano la sua attività politica a livello locale, regionale, nazionale, europeo e internazionale. Il fondo è stato depositato per sua volontà all’Istituto Luigi Sturzo e dichiarato di notevole interesse storico dalla Soprintendenza Archivistica per il Lazio il 1° febbraio 2018.

Costituito da 208 faldoni, 7 fascicoli e 16 album fotografici, il fondo sarà temporaneamente trasferito agli Archivi Storici dell’Unione Europea nel 2020 per essere inventariato e digitalizzato.

Concluso l’intervento archivistico, l’Istituto Luigi Sturzo autorizzerà la consultazione dei documenti, disponibili in formato digitale sui siti istituzionali degli Archivi Storici dell’Unione Europea e dell’Istituto Luigi Sturzo.

Le carte originali faranno quindi ritorno all’Istituto Luigi Sturzo a Roma.

La Convenzione prevede, inoltre, l’organizzazione di una conferenza di presentazione al pubblico del lavoro archivistico svolto.

Il contributo offerto da Emilio Colombo all’Europa è stato riconosciuto con l’attribuzione del Premio Carlomagno nel 1979 e la medaglia d’oro della Fondazione Jean Monnet nel 2011.

Colombo è stato, tra l’altro, membro del Parlamento Europeo dal 1976 al 1984 e dal 1989 al 1994, e presidente del Parlamento Europeo dal 1977 al 1979.

Insieme ai fondi privati di altri funzionari europei conservati presso gli Archivi Storici dell’Unione Europea, le carte personali di Colombo arricchiscono i fondi istituzionali del Parlamento Europeo e del Consiglio dei Ministri e approfondiscono la nostra conoscenza sulle scelte e gli obiettivi dell’impegno europeo di Emilio Colombo.

Guarda il video dell’evento 

Guarda l’arrivo del Presidente Mattarella

Guarda le foto dell’evento

News Correlate

Patrimonio, Storia e culture del Novecento

Il Traguardo. Il periodico di propaganda della Dc ora in digitale

Il periodico di propaganda della Dc ora in digitale

<strong>Il Traguardo.</strong> Il periodico di propaganda della Dc ora in digitale
<strong>“Europa” e “Cooperazione Internazionale”</strong>: le nuove pratiche inventariate dell’Archivio Giulio Andreotti
Patrimonio, Storia e culture del Novecento

“Europa” e “Cooperazione Internazionale”: le nuove pratiche inventariate dell’Archivio Giulio Andreotti

È terminato il lavoro di ordinamento

Patrimonio, Sturzo e popolarismo

“La Mafia” di Luigi Sturzo nell’edizione radiofonica del 1978

«La mafia dalla Sicilia risalirà l’intera penisola per forse portarsi anche al di là delle Alpi».

“La Mafia” di Luigi Sturzo nell’edizione radiofonica del 1978