E’ venuto a mancare il 31 dicembre 2013 l’avvocato Mario Barone, da sempre grande amico dell’Istituto Sturzo e presidente del Comitato archivio Giulio Andreotti, organismo voluto dallo stesso Senatore, per la cura del proprio patrimonio documentario donato all’Istituto.

Le riunioni del Comitato si sono tenute regolarmente fino agli ultimi mesi di vita dell’avvocato Barone nella sede dell’Istituto. Puntualmente ogni volta si dava conto del grande e complesso lavoro in atto per un inventario dell’archivio, che con le sue oltre 3.000 buste, vale a dire di faldoni contenenti una quantità eterogenea di carte, fotografie, documenti, relazioni, articoli, discorsi, va considerato senz’altro come il maggiore e più rilevante archivio “privato-di Stato” italiano.
Privato perché esso è sempre stato l’archivio personale di Giulio Andreotti, e al tempo stesso pubblico perché l’esistenza di Andreotti si è sempre identificata con la sua vita nelle istituzioni.

In una delle note integrative dell’atto di donazione, Andreotti stesso indicò di volersi avvalere del senatore Nicola Signorello e dell’avvocato Mario Barone, a suo tempo prestigioso esponente della finanza, per l’attività di controllo e di vigilanza dell’archivio, riconosciuto dallo Stato, di particolare rilevanza storica.
L’avvocato Barone ha sempre esercitato questo suo ruolo con il massimo scrupolo professionale e con il massimo affetto nei confronti di Andreotti. Nel presiedere il Comitato e nel partecipare alle vicende dell’Istituto, egli non ha mai fatto mancare le sue competenze e la sua amicizia.

Per questo oggi la famiglia dello Sturzo partecipa con commozione al lutto per la scomparsa del carissimo Mario Barone.

[G.S.]

 

NB. Le esequie si svolgeranno il giorno 3 gennaio 2014, alle ore 10.00, presso la Parrocchia del Sacro Cuore Immacolato di Maria, Piazza Euclide, Roma

Altre notizie in Istituto Luigi Sturzo