L’istituto è presente nel comune di Bitonto (BA) per il coordinamento del progetto “Vivibitonto” che prevede attività culturali integrate su tutto il territorio cittadino, nell’arco di 12 mesi a partire dall’estate 2014.

Il progetto ViviBitonto promosso dal Comune di Bitonto (BA) e attuato dall’Istituto Luigi Sturzo si propone di:

  • restituire ai cittadini del territorio il patrimonio culturale museale della città di Bitonto e promuoverne la conoscenza mediante corsi, mostre, conferenze e performances musicali attraverso il laboratorio “Percorsi d'arte”;
  • far riscoprire ai cittadini il lavoro agricolo e le sue produzioni attraverso il laboratorio “Educazione alimentare e antichi mestieri della cultura olivicola bitontina”. L'attività culturale riguarderà soprattutto le nuove generazioni, molto lontane dal settore agricolo in generale, al fine di rivalutare e valorizzare questa ricchezza;
  • promuovere una campagna culturale che prevede una serie di iniziative culturali in collaborazione con i maggiori centri di cultura cittadina;
  • ampliare l'apertura dei luoghi culturali per lo sviluppo di attività didattiche incentrate sulla riscoperta dei prodotti tipici del territorio;
  • realizzare eventi ricreativi tali da ridare alla città la fruizione di luoghi da riscoprire.

In linea con gli obiettivi dal progetto sono previste le seguenti attività:

Laboratorio “Percorsi d'arte”. Lezioni in aula che prevedono l'organizzazione di

  • corsi di interesse storico-culturale che riguarderanno i patrimoni culturali tangibili (opere d'arte, fondi librari, architettura, ecc.) e intangibili (saperi e conoscenze artigianali e rurali), le origini e lo sviluppo dei principali luoghi culturali della città;
  • corsi multidisciplinari con approfondimenti sulle discipline umanistiche;
  • corsi di creatività (scrittura, arte, disegno, musica, ecc.)

    1) mostra espositiva collocata in alcuni dei principali luoghi culturali e monumentali che a partire dal Torrione Angioino coinvolga l'intero centro storico;
    2) organizzazione di performances musicali improntate al massimo coinvolgimento del tessuto cittadino con l'allestimento di spazi per i concerti nelle piazze, nelle strutture culturali, negli esercizi commerciali, ecc. L'offerta musicale avrà temi ispiratori orientati alla realizzazione di sinergie con le altre manifestazioni culturali (pittura, scultura, danza, fotografia, letteratura, poesia, ecc.) che interesseranno diverse fasce di popolazione.
  • Laboratorio “Educazione alimentare e antichi mestieri della cultura olivicola bitontina”

    1) seminari sulla storia dell'evoluzione della produzione olearia dalle origini ai giorni nostri;
    2) eventi di degustazione finalizzati alla riappropriazione sensoriale degli odori e dei sapori delle produzioni olearie;
    3) manifestazione gastronomiche che riavvicinino, anche attraverso visite sui luoghi di produzione, i cittadini e i coltivatori secondo modelli già sperimentati in altri distretti dell'eccellenza enogastronomica;
    4) visite guidate presso il Museo della civiltà contadina proponendo il museo come luogo principale della narrazione sugli antichi saperi e mestieri del territorio.

Il progetto durerà da 12 mesi con termine previsto a maggio del 2015. L’Istituto Luigi Sturzo coordinerà tutte le attività incluse la gestione dei servizi, verificando gli eventuali scostamenti dai risultati attesi con interventi migliorativi finalizzati al pieno raggiungimento degli stessi.

Progetti in corso